SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA


surveillance21

E’ iniziata l’era del digitale nel TVCC, il componente più importante per la televisione a circuito chiuso è la telecamera. Il passaggio dal mondo analogico a quello digitale, che ha vissuto fino ad ora la TVCC, attraverso l’introduzione di videoregistratori digitali, telecamere OVER IP, ENCODERS ecc. sta contribuendo enormemente a questa transizione senza però dare quegli enormi benefici che può garantire l’utilizzo delle telecamere Megapixel, questo perché il riferimento fino ad oggi è stato il segnale video PAL.  La cosa stupefacente è che questo beneficio è sotto gli occhi di tutti. Chi di noi non si è stupito la prima volta che ha contemplato una foto fatta con la propria macchina fotografica da 3Mpixel appena acquistata? È evidente che se una tecnologia di questo tipo è a disposizione del mondo consumer, tanto più lo deve essere per il mondo della sicurezza, in particolare per quello della televisione a circuito chiuso.

Certo questo non è un punto di arrivo ma un punto di partenza, che si propone di ottimizzare la videosorveglianza mettendo a disposizione immagini ad alta definizione, quelle appunto generate da telecamere Megapixel, su infrastrutture di rete flessibili e con la possibilità di avere grandi capacità di archiviazione.

Negli impianti TVCC la trasmissione del segnale video composito costituisce un elemento di fondamentale importanza al fine di garantire ai sistemi di video-sorveglianza prestazioni adeguate in termini di qualità e di sicurezza. E’ importante riconoscere come l’evoluzione tecnologica (oltre che normativa in taluni ambiti) contribuisca ad aprire nuove frontiere nel mondo della trasmissione video rendendo disponibili nuove soluzioni alternative a quelle tradizionalmente impiegate e oramai ben consolidate .

 

JoomBall - Cookies